Cameron Crowe parla di PEARL JAM TWENTY, ABBIAMO ACQUISTATO UNO ZOO e DIRE QUALCOSA SEQUEL ?! Dice Jónsi dei Sigur Rós sta facendo ZOO Score

Che Film Vedere?
 
TCA: Cameron Crowe PEARL JAM TWENTY e ABBIAMO ACQUISTATO UN'intervista allo ZOO; Dice Jónsi dei Sigur Rós sta facendo il punteggio dello ZOO

Per festeggiare il 20thanniversario dei rocker di Seattle Pearl Jam, il regista e giornalista musicale vincitore di un Oscar Cameron Crowe ha creato un ritratto della band seminale che non solo mostra il suo amore per loro, ma anche perché così tanti fan da tutto il mondo hanno trovato un significato nel loro musica. In parte film del concerto e in parte testimonial, le quasi 3.000 ore di riprese che sono state setacciate Pearl Jam Twenty , chiaramente avrebbe potuto essere compilato solo da qualcuno della loro cerchia ristretta, il che rende anche le interviste alla band molto più personali. Il film illustra la libertà che ha permesso ai Pearl Jam di fare musica senza perdere di vista ciò che contava di più per loro: i loro fan e i fan della musica che loro stessi erano sempre stati.

Mentre si trovava nella parte PBS dei TCA, Cameron Crowe ha parlato della sua amicizia personale con i Pearl Jam e di ciò che è servito per inserire le loro esperienze in questo film. Ecco i punti più interessanti dell'intervista:

  • Il primo documentario musicale di Cameron Crowe era su Tom Petty, ed era pieno di così tante riprese illegali che andò in onda solo una volta e dovette essere ritirato.
  • Ci sono voluti tre anni per completare quasi 3.000 ore di filmati, per mettere insieme questo film, e Crowe spera che la gente capisca che non c'era un libro di regole per ciò che i Pearl Jam hanno fatto e che non hanno mai smesso di preoccuparsi della musica o del fan.
  • Nel fare il film, Crowe ha dovuto bilanciare l'essere abbastanza vicino alla band per ottenere interviste che nessun altro avrebbe ottenuto, pur essendo abbastanza duro da dare alla gente l'esperienza della band.
  • Crowe sta attualmente montando il suo prossimo film, Abbiamo comprato uno zoo , con Matt Damon, Scarlett Johansson ed Elle Fanning. Dice che Jónsi dei Sigur Rós sta facendo il punteggio.
  • Dì qualsiasi cosa è l'unica cosa che ha scritto per cui avrebbe mai pensato di fare un sequel. Dice: 'È l'unica cosa che ho scritto con cui prenderei in considerazione l'idea di farlo. Ci ho pensato, di tanto in tanto, e ne ho parlato con John Cusack una volta. Penso che prima o poi potrebbe esserci un altro capitolo in questo. '

Fai il salto per di più:

Essendo stato un fan da allora Questo è uscito per la prima volta, ho visto personalmente la band in concerto più volte di quanto possa contare (o mi preoccupo di ammettere), sia in tutta la California che un certo numero di volte a Seattle, e posso attestare la potenza delle loro esibizioni dal vivo. La loro musica ha indubbiamente avuto un impatto sulla mia vita e vedere filmati così personali, che documentano la loro storia ventennale, è stato davvero spettacolare. Il film è una riflessione unicamente personale sulle prove, tribolazioni e trionfi di una band che sarà per sempre parte della storia della musica, e consiglio vivamente di prenderti il ​​tempo per vederlo. Dopo la sua prima di settembre al Toronto International Film Festival, aprirà per un giorno in città selezionate il 20 settembreth, quindi in anteprima su PBS il 21 ottobrest, prima di uscire in DVD il 25 ottobreth.

Ecco più di ciò che Cameron Crowe aveva da dire:

Domanda: Perché non hai fatto un documentario musicale prima di questo?

CAMERON CROWE: La prima cosa che ho fatto è stato un documentario su Tom Petty per MTV, ed era così pieno di filmati illegali che è andato in onda e le telefonate hanno iniziato ad arrivare, mentre era in onda. Hanno detto: 'Tiralo fuori. Come è andata a finire questa cosa? Sbarazzarsi di esso.' Penso che sia andato in onda solo una volta. Si chiamava 'Heartbreaker’s Beach Party' ed è stato molto divertente. È stato fantastico tornare e farlo di nuovo. Abbiamo anche realizzato un documentario con Elton John, che è davvero un resoconto in tempo reale del suo album con Leon Russell, ma è stato divertente. È come il giornalismo tridimensionale. Sono così felice di averlo finalmente avuto Pearl Jam Twenty fatto perché c'era così tanto da cui attingere. Questa è la sfida. È sempre strano quando qualcuno mette una sensazione diversa sul proprio racconto di un artista che ama o sta coprendo, quindi volevamo che sembrasse un film dei Pearl Jam e come sarebbe stata l'esperienza dei fan.

Cosa diresti alle persone che si chiedono perché i Pearl Jam sarebbero la prima scelta, guardando un gruppo che ha cambiato la musica di quell'epoca? Perché non il Nirvana?

CROWE: Beh, direi di andare a scrivere di Charlie Cross sui Nirvana. Un regista che fosse vicino a quell'epicentro sarebbe stato la persona che avrebbe fatto quel film, e io sarei stato il primo in fila per vedere un film dei Nirvana. Ma la mia esperienza è stata vedere i Pearl Jam, dall'inizio, e vedere come funzionavano, dall'interno verso l'esterno. Ho pensato: 'Se potessi farlo in un film, allora sarebbe il film che dovrei fare su di loro'. Questo è ciò per cui siamo andati. Per loro, il Nirvana è stato un'ispirazione, un ostacolo, una fonte di malcontento e giubilo, e infine shock e dolore quando Kurt è morto. Ho cercato di arrivarci dal punto di vista di com'era essere vicino all'esperienza dei Nirvana e com'era per loro. Mi piacerebbe vedere qualcuno scavare nella storia dei Nirvana, come ha iniziato Dave Grohl, nel suo documentario sui Foo Fighters.

bei film di paura su netflix 2020

CROWE: La band è cambiata e ne parlano abbastanza apertamente nel film. La band è nata come il gruppo di Stone Gossard e si è davvero evoluta nella band di Eddie. Una delle cose che Jeff Ament, il bassista, mi ha detto all'inizio è stata: “Spero che questo film sia come una terapia di gruppo. Voglio saperne di più su di noi. ' Quindi, abbiamo davvero cercato di ottenere le interviste per discutere di tutto questo, della dinamica e di come sono cambiate le canzoni. So che Eddie, in particolare, dice: 'Non lavoro così tanto per cercare di ottenere che ogni canzone sia tridimensionale e significhi così tanto. Voglio solo respirare, adesso, con la musica ', che fa parte della loro canzone' Just Breathe '. È un viaggio fantastico, sull'essere fedeli alle proprie radici pur continuando ad andare avanti.

Cosa speri che le persone tolgano dal vedere questo?

CROWE: Penso che molte persone sapessero molto dei Pearl Jam, all'inizio, e poi hanno seguito un corso strano. Hanno preso Ticketmaster e hanno dovuto suonare i propri concerti nell'entroterra, e alcuni dei concerti sono stati dei veri fallimenti, logisticamente e fisicamente. Ma quelle persone che sono uscite e li hanno visti in questi posti strani e fuori mano, non hanno mai dimenticato che i Pearl Jam sono venuti nella loro città, e quello è stato l'inizio di una nuova base di fan per loro. Quindi, quello che mi piacerebbe che le persone vedessero è che i Pearl Jam, a modo loro dal basso, hanno ridefinito l'esperienza dei fan. Non erano schiavi della prima ondata di successo. Mi piacerebbe che le persone vedessero che non c'era un libro di regole per quello che hanno fatto, ed eccole qui, ancora insieme. Finisce per essere un film, non su un tragico fallimento, ma su uno strano e unico successo.

CROWE: Sì. Quando ho incontrato per la prima volta Eddie, era un ragazzo che letteralmente non riusciva a guardare in alto. I suoi capelli sarebbero stati un muro, e lui si sarebbe semplicemente seduto lì e sarebbe stato grato di essere una parte di tutto. Quando la band è esplosa, è diventato spaventato e sconvolto. Nel filmato Pinkpop, puoi vedere dove ha appena ottenuto tutto questo amore dal pubblico, ma è a doppio taglio perché non è sicuro di esserne degno. Penso che quello che Eddie doveva fare fosse sviluppare un'armatura e reinventarsi come un ragazzo più duro, più artisticamente fedele a se stesso. Questo è quello che ha fatto. Non è più quel ragazzo. Ha davvero il controllo della musica ed è stimolante.

Come sei arrivato a decidere il modo in cui affronteresti il ​​problema di tutti i batteristi che la band ha avuto?

CROWE: C'era così tanto da dire sui batteristi, ho solo pensato che avremmo adottato un approccio comico. Ci sono molte cose, anche negli articoli che ho scritto, su Dave [Abbruzzese] e il suo rapporto con la band, e penso che ne parleremo un po 'in alcuni extra del DVD. È terribile, ogni volta che cambiano i batteristi, ed Eddie te ne parla un po 'nel film, ma non volevo lasciarmi sfuggire molte delle strade consolidate in cui si imbatte in un documentario rock. Se sei un fan, sai cosa viene detto e ci sono altri posti in cui puoi leggere di più al riguardo. Questo è stato un problema con cui abbiamo lottato.

Joel muore ultimo di noi 2

Quanto è difficile mettere insieme qualcosa che sia onesto per il lavoro che stai facendo, pur essendo onesto nei confronti della band?

Quante riprese hai dovuto attraversare e quanto tempo hai impiegato per superarle?

CROWE: Sono state davvero quasi 3.000 ore di riprese, incluse le cose dal vivo, che abbiamo passato. È stato divertente. Ci sono voluti tre anni per passare. Avevamo un ottimo team di redattori. Era il nostro lavoro d'amore, il nostro hobby e la nostra ricerca. C'era così tanto, e così tanto che non si era visto.

Cosa ti è saltato in mente, in termini di performance adesso?

CROWE: Eddie intende ancora tutte queste canzoni, quando le canta. Lo sentono ancora. Alcuni di loro sono piuttosto doloranti, dal punto di vista del contenuto, ma non si limitano a seguire i movimenti. Il filmato dal vivo è generalmente avvincente, in questo modo. Se torni e fai il check-in con i Pearl Jam, quello che vedrai è che non hanno mai smesso di preoccuparsene. Anche se non eri lì, si collegavano comunque a qualunque pubblico avessero. L'esperienza è ancora fresca.

Perché hai scelto di includere la performance di 'Crown of Thorns' da 10 dei Pearl Jamthconcerto per l'anniversario e inter-cut con Andrew Wood che lo canta con Mother Love Bone?

CROWE: Sono un grande fan di Andrew Wood. Pensavo che Andrew Wood fosse uno dei pezzi fantastici di questa storia, e ho sentito la sua voce così forte, facendo il film. Ecco perché il film inizia con Andrew Wood e Eddie Vedder non compare nel film fino a 10 minuti dopo. È così che si sentiva, in quel momento. Era la città di Andrew Wood, ed è morto, e questo ha colpito tutti. Il ragazzo era un'anima così vera. Vedere le sabbie del tempo coprire quel ricordo era sbagliato per me, quindi è da lì che abbiamo iniziato, nel raccontare la storia. Sul loro 10thanniversario, quando i Pearl Jam hanno suonato una delle più grandi canzoni di Andy Wood, ed Eddie decide che vuole cantare la musica di questo ragazzo che ha sostituito, che ha cambiato tutte le loro vite, è un momento così emozionante che ho pensato: 'Siamo fedeli a questo emozione e lasciala strappare nel film. Rendiamo omaggio ad Andy '. Probabilmente è quello di cui vado più orgoglioso - che le persone abbiano potuto vedere questo film e andarsene dicendo: 'Wow, c'era un ragazzo prima di Eddie Vedder, che ha creato tutto. Voglio ascoltare di più le sue cose. ' Spero che succeda.

Qual è il ruolo di Seattle nel film e la sua importanza nella scena musicale?

CROWE: È ancora importante per tutti i ragazzi e per noi fare il film, come una parte importante della musica. Vivono ancora tutti lì. Non è come se fossero diventati ricchi e se ne fossero andati. È ancora una parte importante della loro vita ed è un posto unico dove stare, ascoltarlo e fare musica. Quindi, è lì, ma si spera in un modo atipico. È dall'interno che guarda fuori, piuttosto che: 'Ecco la scena del grunge, ed ecco dove è successo'.

Pensi che l'esplosione di quella scena e quanto sia stato importante per la musica degli anni '90 abbia cambiato quel posto?

Ti concentri un po 'del film su Roskilde e sull'effetto che ha avuto sulla band il fatto che nove persone siano morte a quel festival musicale, e che periodo oscuro è stato per loro dopo. Quanto profondamente li ha influenzati e quanto sono stati vicini a non tornare insieme come band?

CROWE: Sì, è una parte importante della storia, ed era importante che fosse anche un pilastro nel film. Penso che ci vivano ancora. C'è molto che è stato fatto in silenzio, per stare vicino alle famiglie, di cui non parlano, ma che tocchiamo un po '. Ma, sentendo quella mortalità e vedendo ciò che hanno visto - poiché Stone [Gossard] parla di vedere corpi trascinati oltre la barriera senza vita - non l'hanno mai dimenticato, e penso che ora sia una corrente sotterranea nella loro musica. È una tristezza mista a gioia, è molto reale.

Quali sono le tue canzoni preferite dei Pearl Jam?

CROWE: Adoro 'Release'. Adoro lo 'specchietto retrovisore'. E adoro la loro musica acustica. Adoro 'Thumbing My Way'. Se sei un fan della band, sai che i tuoi preferiti un anno, cambiano in un altro anno. Questa è una delle grandi cose di avere una così grande mole di lavoro. Le canzoni significano così tanto per i fan. Loro conoscono tutte le parole, e Eddie li sente capire di cosa parlano le canzoni, quando le canta. Mi piace guardarlo.

Qual è l'origine della tua passione per la musica?

CROWE: È arrivato con film d'amore e vedendo film da bambino, tipo La laurea e sentire quanto fossero potenti quelle canzoni di Simon & Garfunkel. Volevo seguire il percorso della musica e sentire quel potere, e non potevo tornare indietro. Il potere della musica è ancora con me, ogni giorno. È una delle cose più stimolanti disponibili al mondo. Scrivo con la musica. Scrivo scene nei film che si spera possano guadagnare l'uso di alcune canzoni che sono potenti per me. Ma penso che sia semplicemente stato influenzato da un'arte forte e personale.

Pensi che i Pearl Jam stiano ancora facendo musica significativa?

CROWE: Sì. Se ascolti una canzone come 'The End' o 'Just Breathe' da Backspacer , puoi sentirlo. È reale ed è appassionato. Vorrei che avessimo potuto ottenere di più Backspacer era nel film. C'erano così tante cose degli anni precedenti che volevamo coprire. Ma sì, penso che continuino a essere degni della nostra attenzione, in un modo molto raro e meraviglioso.

Hai mai sognato di essere tu stesso una rock star?

CROWE: Questa è l'idea più orribile a cui potrei persino pensare. Sarebbe la cosa peggiore. No, il mio sogno è fare esattamente quello che sto facendo. Amo scrivere e dirigere ed essere qualcuno che può scrivere di un artista che amo o fare un film su di esso. È fantastico. Lascio il resto a chi lo fa molto meglio.

Cosa puoi dire del film su cui stai attualmente lavorando?

CROWE: Siamo nel processo di editing Abbiamo comprato uno zoo , basato su un libro di Benjamin Mee, che ha perso la moglie e ha riportato in vita uno zoo fatiscente, salvando la sua famiglia e gran parte della comunità. È una grande storia vera. Ho letto una sceneggiatura di Aline Brosh McKenna che pensavo fosse meravigliosa. Ho pensato: 'Sarebbe davvero divertente, come regista, avere degli attori che amo e costruire questo mondo'. Molto è nella vena del film di Bill Forsyth, Eroe locale , che ha ottenuto un ottimo punteggio da Mark Knopfler. Matt Damon interpreta il personaggio principale, con Scarlett Johansson, Elle Fanning, Thomas Haden Church e molti attori davvero divertenti. Sta uscendo per Natale. La colonna sonora del film è Jónsi dei Sigur Rós. Amo i Sigur Rós e Jónsi ha realizzato questa colonna sonora incredibile per noi. Abbiamo suonato molto la sua musica durante la realizzazione del film, insieme ad alcuni Pearl Jam e Neil Young. Matt Damon è un grande fan di tutta questa musica, quindi abbiamo letteralmente iniziato a suonare durante una delle sue riprese il primo giorno, e ha detto: 'Devi continuare a farlo, amico. Continua così. ' Quindi, è così che abbiamo fatto Abbiamo comprato uno zoo . È stata un'esperienza piena di musica.

Hai pensato di fare un seguito a Dì qualsiasi cosa e far sapere alla gente cosa è successo a Lloyd Dobler (John Cusack)?

ritorno al futuro previsto 911

CROWE: È l'unica cosa che ho scritto con cui prenderei in considerazione l'idea di farlo. Ci ho pensato, di tanto in tanto, e ne ho parlato con John Cusack una volta. Penso che ci potrebbe essere un altro capitolo in questo, a un certo punto. Lo terrò a mente. Dovremmo tenere il ragazzo che Lloyd Dobler deve guidare a casa dal ballo di fine anno. Deve tornare.