Ogni film 'A Nightmare on Elm Street' è stato classificato dal peggiore al migliore

Che Film Vedere?
 
Entra nello spirito di Halloween con la classifica di Haleigh dell'intera serie di 'A Nightmare on Elm Street', dal brillante film originale al terribile remake del 2010.

Nota: il mese dell'horror di Halloween di Collider continua questa settimana con uno sguardo ai franchise più iconici e duraturi dell'horror. Oggi guardiamo indietro al franchise di Nightmare on Elm Street!

Quando abbiamo perso Wes Craven , abbiamo perso uno dei padri fondatori del film horror moderno. I suoi doni al genere erano molti, e mentre avrebbe continuato a rimodellare il genere slasher di nuovo con i suoi meta orrori Nuovo incubo e Urlare , Il contributo più influente di Craven al panorama dell'orrore è stato Un incubo su Elm Street , il film brillante e di genere che ha ridefinito il film slasher molto prima che Craven iniziasse a diventare autoreferenziale e lanciasse un franchise di decenni.

In un momento in cui il film slasher stava morendo - inondato dall'eccesso di imbrogliamenti sconsiderati di Halloween e bagni di sangue degli anni '80, Craven ha rinvigorito il genere introducendo un elemento del soprannaturale e trasportando l'azione nel mondo dei sogni, dove tutto va bene. Con Freddy Kruger e l'eredità di Elm Street, Craven ha creato una mitologia iconica che si è insinuata negli incubi di generazioni e resiste alla prova del tempo - beh, la maggior parte dei film, almeno.

9) A Nightmare on Elm Street (2010 Remake)

La buona notizia è che un rewatch rivela che il file Incubo su via Elm il remake non è così orribile come ricordavo. La cattiva notizia è che è ancora orribile. Il film ha molto da offrire con un grande cast guidato da Rooney Mara , Kyle Gallner , Connie Britton ed ovviamente, Jackie Earle Haley come Freddy, che fanno tutti del loro meglio per elevare il materiale. Haley si rivela una performance infernale, ed è dannatamente snervante nel ruolo, ma il problema è che il suo Freddy Kruger non si sente per niente come Freddy Kruger. E questo è emblematico del problema più grande del film. Direttore Samuel Bayer si proponeva chiaramente di fare un film per i giovani di oggi, il che significava un aspetto più grintoso, un tono più cupo e molte spiegazioni scientifiche non necessarie. Purtroppo niente di tutto ciò è piacevole. L'enfasi sul realismo e sull'intensità trasforma il Elm Street remake in un'esperienza cupa che non è affatto divertente.

guardiani della galassia vol 3

In questo senso, il più grande passo falso del film è trasformare esplicitamente Freddy in uno stupratore di bambini, che è il territorio più scomodo e spiacevole in cui un film può avventurarsi. Le cose scientifiche - i micronap, l'attività cerebrale post-mortem, l'inevitabile minaccia di un eventuale coma - che tutto fa schifo molto divertente dal procedimento, ma non c'è niente di meno divertente che guardare un gruppo di adolescenti spietatamente assassinati da l'uomo che li ha molestati da bambini. In linea con la modalità `` oscura e grintosa '', il film non ha nemmeno il desiderio di giocare con la logica del sogno, portando a sequenze oniriche poco ispirate e squallide che si sentirebbero più a casa nel Ostello franchising. È così buio, così pesante e così inesorabilmente triste, il Incubo su via Elm il remake equivale a nient'altro che a 90 minuti cupi e miserabili che sarebbero stati più divertenti spesi a fare quasi qualsiasi altra cosa.

8) A Nightmare on Elm Street 5: The Dream Child (1989)

Il bambino dei sogni è la prima entrata veramente irredimibile in Incubo su via Elm franchising ed è borderline inguardabile. Il film sperpera Alice, la fantastica ragazza finale introdotta nel precedente e di gran lunga superiore Il maestro dei sogni, che questa volta diventa un vero e proprio dragone. Ha anche seri problemi con il papà e si perde in una mitologia noiosa. Una quantità enorme di file Il bambino dei sogni è dedicato al retroscena del concepimento di Freddy - come probabilmente saprai, sua madre è stata violentata da un centinaio di maniaci - e trova Freddy che cerca di possedere il figlio non ancora nato di Alice per ... ragioni. C'è molto potenziale nell'idea di un nascituro posseduto, che apre un regno di orrore psicologico e corporeo primordiale, ma non viene mai sfruttato in modo efficace.

Il film ha un paio di sequenze di uccisioni avvincenti: Greta ( Erika Anderson ) La scena della morte con alimentazione forzata è una delle preferite dai fan, ma anche questo non è spaventoso, è semplicemente disgustoso e ridicolo. A parte l'eccessivo retroscena, è il tono irregolare che mantiene davvero Il bambino dei sogni fiorente. Vuole che Freddy sia più divertente e più oscuro che mai, portando a un film che non sa cosa sia. È sciocco, ma non divertente. È serio, ma non ha una gravità drammatica. È strano, ma apparentemente solo perché non può essere nient'altro. Il bambino dei sogni è disordinato, confuso e alla fine non molto divertente.

7) A Nightmare on Elm Street 2: Freddy's Revenge (1985)

La vendetta di Freddy non è buono, e forse il più grande peccato in a Incubo su via Elm film, non è divertente. Inoltre non ha assolutamente senso. Qualunque sia la logica e le regole stabilite dal primo film sono state casualmente gettate fuori dalla finestra per far posto a una storia che non ha posto nella mitologia più grande del franchise. Mentre tutti gli altri film sono tutti abbastanza direttamente correlati, l'unica connessione in La vendetta di Freddy è il fatto che il protagonista, Jesse Walsh (Mark Patton), vive nella vecchia Thompson House ed è tormentato da Freddy Kruger. Ma è stato attaccato in un modo del tutto insolito. A differenza di ogni altro film della serie, Freddy non sta uccidendo adolescenti nel sonno; sta lentamente possedendo Jesse e lo sta usando come avatar per mettere in atto i suoi desideri omicidi. Jesse sta diventando ... un mostro.

O se ti piacciono i sottotesti omosessuali, sta 'diventando' gay. Mentre coloro che sono coinvolti nella produzione hanno a lungo negato le sfumature omoerotiche, La vendetta di Freddy è molto interessante quando viene presa un'allegoria per un adolescente gay che lotta per accettare la sua identità. C'è un bar in pelle, c'è un bel confidente, c'è il cazzo scena di tortura con frustate di asciugamani da doccia in palestra, per carità . Jesse chiude persino il cassetto. Sul serio. Anche se il sottotesto era involontario, il che è quasi insondabile, il film è diventato un'icona del Queer Horror, e come sua unica qualità salvifica, La vendetta di Freddy una svolta affascinante sulle dinamiche di genere tradizionalmente eteronormative del film slasher.

6) Freddy's Dead: The Final Nightmare (1991)

Ah, Freddy è morto . Che stupida scopata a grappolo di un film. Eppure, è così strano e così strano che è ancora divertente. Questa è un'opinione abbastanza impopolare. Lo troverai Freddy è morto in fondo alla classifica della maggior parte delle persone, e posso rispettarlo (Freddy indossa un berretto da strega e vola in giro su una scopa a un certo punto, quindi sì, lo capisco), ma c'è qualcosa nella sua miserabile ridicolaggine che mi piace. È il tipo di film dell'orrore che potresti guardare sugli allucinogeni e divertirti comunque, il che significa che è un fallimento assoluto come film di paura, ma c'è ancora un elemento di divertimento in questo.

Freddy è morto segna il punto più basso della trasformazione di Freddy da terrificante cattivo ad appassionato di fumetti. Presenta uccisioni di goofball, anche quando Freddy depone un letto di chiodi sotto una vittima che cade, assaporando il momento come un comico da due soldi in attesa di una battuta finale che non si fa mai ridere (Vedi anche: Breckin Meyer la sequenza dei sogni del videogioco stoner). Ha cammei di celebrità non necessari, inclusa un'apparizione fuori marchio da Roseanne Barr e Tom Arnold . Ha una storia completamente a sinistra che trova la consulente giovanile Maggie Burroughs ( Lisa Zane ) scoprendo di essere la figlia perduta di Freddy (Sì, qualunque cosa.) Eppure ... forse ho un debole troppo grande per l'assurdo. Forse gli anni del college mi hanno fritto un po 'troppo il cervello. Qualunque sia il caso, mi ritrovo ancora a rivolgermi Freddy è morto a volte per una sana dose di che cazzo.

5) Freddy contro Jason (2003)

Freddy contro Jason è un tipo speciale di stupido. Non ha senso come concetto e regge a malapena l'esecuzione, ma è una furia così allegramente idiota che è impossibile non divertirsi. Il concetto è tutto lì nel titolo. È letteralmente un concetto di tre parole. Gli headliner del franchise Freddy Kruger e Jason Vorhees sono messi l'uno contro l'altro nella battaglia finale fino alla morte (o, nel caso di questi personaggi, come la decima morte). Sulla carta non ha senso. Il Venerdì 13 th e Incubo su via Elm i film hanno sensibilità completamente diverse: i cattivi ei loro stili sono completamente antitetici tra loro, ma in qualche modo funziona. E fa un lavoro davvero dannatamente buono nel bilanciare quei toni (anche se Jason ottiene quasi tutte le uccisioni nel film).

La configurazione è in realtà piuttosto intelligente. Quando la gente di Elm Street elimina efficacemente Freddy cancellando ogni traccia di lui dalla storia, Freddy si infiltra nei sogni di Jason e lo recluta per fare in modo che i bambini di Elm Street lo temano di nuovo per riconquistare il suo potere. Ma Jason continua a uccidere le vittime prima che Freddy possa raggiungerle, portando a Kruger incazzato e alla rivalità slasher titolare. Jason governa il mondo reale. Freddy governa il mondo dei sogni. Loro litigano. Si perde. Combattono di nuovo. L'altro perde. Ancora più importante: combattono. Per i fan dell'horror, è delizioso vederli invadere il territorio dell'altro, le abilità di ciascuno sono inutili nel regno dell'altro. Gli altri personaggi del film sono insignificanti, ma non hanno bisogno di essere nient'altro, perché in realtà sono solo cibo che porta all'evento principale. Quando Freddy e Jason finalmente si lanciano per la lotta climatica, è uno smackdown assurdamente esagerato e altamente coreografato che non sembra appartenere a nessuno dei due film ma si adatta perfettamente a questo mashup casuale. Non dovrebbe funzionare. Questi mondi non dovrebbero combaciare. Ma in qualche modo, Freddy contro Jason è una delizia vertiginosa.

4) A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master

Il maestro dei sogni vive sulla linea di essere troppo campy, ma vive dalla parte giusta. Alcuni di essi sono davvero sciocchi e non raggiungono mai l'eccellenza coesa di Dream Warriors , ma è un bel po 'di divertimento e molto meglio di quanto qualsiasi terzo sequel ha il diritto di essere. Una continuazione diretta di Dream Warriors ' storia, The Dream Maste r risponde con Kristen (rifusione con Martedì cavaliere ) e i suoi compagni sopravvissuti, solo per vederli spediti rapidamente per far posto a sangue nuovo. Il maestro dei sogni ci dà Alice (Lisa Wilcox), la terza e ultima grande ultima ragazza del franchise, che passa da ragazza debole a giovane donna emancipata entro la fine del film.

Il maestro dei sogni prende i punti salienti di Dream Warriors - Freddy divertente, scene di uccisione elaborate, effetti di prim'ordine - e li alza al massimo volume. È un po 'a tutto volume, ma un buon hook è comunque piacevole, anche quando è troppo rumoroso. È innegabilmente Freddy passato il suo apice, ma è anche innegabilmente ancora Freddy (al contrario della caricatura di se stesso che diventa nei film successivi). Vanta anche una delle migliori sequenze da incubo del franchise come Debbie's bug-fobica ( Brooke Theiss ) subisce una trasformazione cronenbergiana in uno scarafaggio. Il maestro dei sogni è Un incubo su Elm Street nella pelle di un blockbuster estivo, e mentre il film segna l'inizio del declino di Freddy da orribile cattivo a bizzarro ragazzo divertente, è ancora un vero spasso da guardare e si sente come a casa nel Nani cannone.

3) Il nuovo incubo di Wes Craven

Nuovo incubo è a malapena un Incubo su via Elm Continuazione. È quasi più uno spin-off. Ma è meraviglioso. È anche il prototipo di Wes Craven per Urlare , in cui ha flesso i suoi metamuscoli per la prima volta, cancellando completamente la quarta parete con un coglione mentale cerebrale. Dopo anni lontano dal franchise, Craven è tornato a scrivere, dirigere e persino star in il film insieme al ritorno all'originale Elm Street i membri del cast Heather Langenkamp , Robert Englund e John Saxon , che interpretano tutti se stessi nel film. Quando il personaggio-Craven sogna un'idea per un nuovo Incubo sequel, recluta Langenkamp per tornare nei panni di Nancy, scatenando una serie di eventi che confondono i confini tra finzione e realtà. Mentre offre un viaggio completo della meta follia, Craven tocca anche alcune questioni appuntite come l'effetto del cinema violento sulle giovani menti, esplorato tramite il figlio di Langenkamp, ​​Dylan ( Miko Hughes nella sua seconda migliore performance da ragazzino strano dopo Seminario per animali domestici ), che inizia a provare attacchi di terrore dopo aver catturato l'originale Incubo su via Elm in tv.

Se c'è una cosa che impedisce Nuovo incubo dal salire più in alto nella lista, è il fatto che, sebbene fosse un film horror senza precedenti e rivoluzionario, non è poi così tanto un Incubo su via Elm film. Le sequenze dei sogni sono un ripensamento e la presenza di Freddy è a malapena. Non assomiglia a Freddy, non si comporta come Freddy, non scherza come Freddy - e beh ... questo perché non è Freddy, ma un antico male che assume le sue sembianze. Nuovo incubo è un film selvaggiamente sovversivo e inventivo e un momento clou dell'orrore degli anni '90, ma sembra più un cugino del Incubo franchise di un vero e proprio sequel. Tuttavia, ha le stesse radici e guadagna facilmente un primo posto.

2) A Nightmare On Elm Street 3: Dream Warriors

L'unica ragione Dream Warriors al secondo posto è perché ci può essere solo un primo posto. Accanto all'originale, è il più perfetto PER Incubo su via Elm mai avuto. Dream Warriors è fedele alla logica dell'universo stabilita nel primo film, ma espande la mitologia e aumenta l'azione come fanno solo i migliori sequel. Introducendo il sogno lucido come tecnica di combattimento, Dream Warriors ha dato ai bambini un mezzo per reagire contro Freddy, rendendolo molto più divertente di quanto tendono ad essere i film slasher della parata senza speranza. Ci ha anche regalato due fantastiche ragazze finali al prezzo di una, presentando Kristen ( Patricia arquette , che purtroppo non ha ripreso il suo ruolo nel sequel) e riportando in vita Nancy (Langenkamp) in un modo che aveva perfettamente senso e ha dato al suo arco una risoluzione adeguata che mancava nel finale appiccicato e imposto dallo studio del primo film (Craven l'ha fatto non come il pungiglione che ha dipinto Freddy come il vincitore, ma lo studio voleva lasciarlo aperto a un sequel).

attori con i maggiori incassi di tutti i tempi

Con Craven di nuovo in sella come co-sceneggiatore della sceneggiatura e Chuck Russell prendendo con sicurezza il timone, Dream Warriors offre il cast di personaggi più simpatico di qualsiasi altro Elm Street film insieme ad alcune delle migliori scene e uccisioni più fantasiose del franchise - e sono tutti così dannatamente intimi, adatti alle vittime. Jennifer ( Penelope Sudrow ) vuole essere un'attrice, quindi Freddy spinge la sua testa in un televisore, urlando 'Benvenuto in prima serata, stronza!' Il muto Joey ( Rodney Eastman ) è letteralmente legato con la lingua su un pozzo infernale. E forse il più vizioso, Freddy trasforma i suoi artigli in siringhe, iniettando il tossicodipendente in recupero Taryn ( Jennifer Ruben ) con un'overdose letale. Più importante, Dream Warriors è il film in cui Freddy è diventato Freddy come lo conosciamo ora; il mostro schifoso e sadico che è sempre leggermente più divertente che terrificante. In termini di sequel horror, semplicemente non migliorano di Dream Warriors .

1) A Nightmare on Elm Street

È la scelta più ovvia, ma è anche quella giusta. Per citare un successivo film di Craven, non si scherza con l'originale. Un incubo su Elm Street è il film visionario che ha costruito il mondo che ha generato l'eredità. Ci ha dato Nancy, Elm Street e la filastrocca di Freddy. E, naturalmente, ci ha regalato lo stesso Freddy Kruger, interpretato brillantemente da Robert Englund con la perfetta miscela di minaccia, grandezza e giocosità. La sua persona, il suo sbarazzino sadismo, il suo aspetto - la pelle bruciata, il guanto con gli artigli, il maglione rosso e verde - e il fresco inferno che ha portato con sé erano così individuali e così ben definiti che è diventato un'icona istantanea. E un cattivo come Freddy non poteva che essere rivaleggiato da un formidabile avversario come Nancy Thompson, la ragazza finale più affabile e proattiva dell'epoca.

La grande eredità di Craven è che è un regista che ha ridefinito il genere horror tre volte, e Incubo su via Elm potrebbe essere il suo miglior risultato in questo senso. Al culmine della follia slasher (c'erano già 3 rate di Halloween e Venerdì 13 th ciascuno, e una sfilata di imitazioni di volta in volta Nani è stato rilasciato), Craven ha ampliato i confini del genere e li ha rimodellati in qualcosa di completamente originale. Trasponendo l'orrore in paesaggi onirici, Craven ha aperto un mondo di innumerevoli paure senza precedenti e la libertà creativa della logica del sogno lo ha portato a scenografie innovative. Utilizzando effetti pratici semplici, ma allegramente intelligenti, Craven ha creato orribili momenti di impotenza che risuonano ancora: un geyser di sangue che fuoriesce dal letto che ha succhiato il bambino Johnny Depp , Il guanto di Freddy che emerge dalle acque tranquille del bagno di Nancy, Tina ( Amanda W yss ) contorcendosi sul soffitto, i piedi di Nancy risucchiavano le scale mentre cercava di scappare. Sono tutti così semplici, così primordiali, ma così intelligenti ed eseguiti in modo impeccabile. Dal concetto all'immaginario fino ai personaggi, Craven ha realizzato un film horror che ha attaccato il viscerale e il cerebrale in egual misura, con una mitologia che avrebbe generato un culto della personalità attorno al suo cattivo inarrestabile e un franchise ugualmente inarrestabile.